MMM/Messner Mountain Museum

Il Messner Mountain Museum, progettato dall’alpinista Reinhold Messner, è un circuito museale suddiviso in sei sedi nell’arco alpino.

Come lo stesso Messner afferma,” I sei musei del circuito Messner Mountain Museum sono luoghi in cui incontrare la montagna, la gente di montagna e anche noi stessi”.

Ogni museo abbraccia una tematica diversa legata alla montagna proponendo mostre temporanee e permanenti.

Il primo del percorso è il MMM Corones situato sul Plan de Corones (2275 m), nell’ Alto Adige, ed è dedicato alla disciplina del Trad Adventure Alpinism.

Il cuore del  circuito sorge invece tra le antiche mura di castel Firmiano da cui prende il nome il museo .Il percorso espositivo si snoda tra le torri, le sale e i cortili della rocca, offrendo al visitatore una visione d’insieme dell’universo montagna. Opere, quadri, cimeli e reperti naturali raccontano lo stretto rapporto che unisce l’uomo alla montagna, l’orogenesi delle catene montuose ed il loro disfacimento, il legame tra montagna e religione, la maestosità delle vette più famose del mondo, la storia dell’alpinismo dagli inizi fino all’odierno turismo alpino.

Il MMM Dolomites sorge, invece, nel cuore delle Dolomiti, sul monte Rite (2181 m) occupando un forte della Grande Guerra  sottoposto ad un ampio intervento di recupero.L’architettura originaria viene, infatti, sostituita in chiave moderna con volumi architettonici in vetro dalla forma irregolare che rimandano al cristallo, elemento caratteristico delle Dolomiti.

Questo museo celebra l’elemento della roccia raccontando la storia dell’esplorazione e dell’alpinismo dolomitico. Sono esposti, inoltre, dipinti che spaziano dal Romanticismo all’arte contemporanea appartenenti alla collezione di Reinhold Messner  raffiguranti paesaggi delle Dolomiti.

Castel Juval, nella val Venosta, ospita il quarto museo del circuito che il progettista ha voluto dedicare al “mito” della montagna.L’allestimento è volto a sottolineare la sacralità della montagna per le culture dei diversi popoli; si può quasi definire un museo etnico poichè è possibile ammirare una preziosa collezione di cimeli tibetani, di maschere provenienti dai cinque continenti e la stanza del Tantra, nei sotterranei sono esposte, invece, le attrezzature usate da Reinhold Messner nelle sue spedizioni.

Il MMM Ripa sorge nel castello di Brunico situato su una collina della val Pusteria. Il museo abbraccia la storia dei popoli di montagna raccontando la loro evoluzione e proponendo il tema della caccia, della pastorizia, dell’agricoltura  e dell’allevamento. L’esposizione elogia il modo di vivere di questi popoli che,a differenza dei popoli urbani, hanno saputo sviluppare una propria arte della sopravvivenza e una cultura volta alla rinuncia del consumo.

L’ultimo del percorso museale è il MMM Ortles a Solda, particolare per la sua architettura che risulta essere una moderna costruzione sotterranea che richiama ai crepacci di un ghiacciaio sia per la sua struttura che  per il modo in cui la luce giunge dall’alto.

L’elemento che fa da protagonista, in questo caso, è  quello del ghiaccio. Al MMM Ortles si illustra il terrore del ghiaccio e dell’oscurità, i miti dell’uomo delle nevi e del leone delle nevi, il white out e il terzo polo, in un viaggio attraverso due secoli di storia degli attrezzi da ghiaccio, dello sci, dell’arrampicata su ghiaccio e delle spedizioni ai poli.

Il Messner Mountai Museum è un illuminante esempio di come sia ricco di sfumature e dettagli il mondo Alpino e il contesto della montagna in generale.

Gruppo 09

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...