Il “museo diffuso”

Oggi ancora molte persone alla parola museo sono solite associare solo una fra le svariate categorie museali esistenti, ovvero il classico luogo statico e asettico in cui la cultura è letteralmente posta su un piedistallo rispetto all’utente, che si sente così passivo e talvolta quasi in soggezione dinnanzi alle opere esposte. Ma quando i protagonisti della discussione diventano città o addirittura interi territori con proprie tradizioni e culture, le “quattro“ mura dei musei tradizionalmente intesi non sono più sufficienti: è così che la scatola architettonica si rompe e prende vita il museo diffuso.
Questa particolare categoria museale, al di là delle evidenti differenze morfologiche rispetto al museo “classico“, consente di raccontare la città ed il territorio su base tematica, valorizzando cioè particolari aspetti caratteristi e distintivi dello stesso.
Vantaggio non trascurabile del museo diffuso è che esso anziché essere in conflitto con le diverse risorse culturali del sistema locale le armonizza: architetture, parchi naturali, chiese, cimiteri e piazze diventano momenti diversi ma coerenti di una comune circostanza storica e culturale. Inoltre il museo diffuso valorizza potenzialità nascoste del territorio, attivando flussi turistici in luoghi meno conosciuti e inglobando al suo interno non sono paesaggi, architetture e tradizioni ma anche le comunità locali, che vengono così coinvolte in maniera diretta grazie anche ad attività didattiche rivolte agli utenti.
Durante la ricerca di iniziative culturali nell’area di Sondrio ci siamo confrontate con una serie di musei, come l’ecomuseo della Valgerola o il Museo civico di Storia naturale a Morbegno, i quali rispecchiano precisamente questo tipo di caratteristiche: attività volte alla partecipazione attiva della comunità, con lo scopo di tutelare e far conoscere la memoria collettiva globale di un popolo, nel suo rapporto storico e attuale con le risorse ambientali del territorio.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...