Federicus: festa medievale

È importante conoscere le proprie origini e la storia locale oppure è più opportuno abbandonarsi ai “tempi moderni”?

Non volendo soccombere ai dettami della modernità ci si chiederà:

“Come si può rendere accattivante la storia antica? Come coinvolgere nella sua conoscenza i giovani secondo modalità a loro affini?”.

A risolvere questa questione ci pensa dal 2012 in Puglia, ad Altamura, la Fortis Murgia, un’associazione sportiva di volontari, che ogni anno, in primavera, mette in scena un’imponente manifestazione: Federicus.

La storia di Altamura si compone di diverse fasi in cui la verità storica si intreccia alla leggenda. Indubbiamente il personaggio in cui la città riconosce il suo fondatore è Federico II di Svevia, detto “Stupor Mundi”. E mentre altrove l’imperatore edificava fortificazioni e castelli, per Altamura volle anche un luogo di culto: una cattedrale, un “monumentum” che ricordasse il prestigio, il potere, la magnanimità e liberalità di un re.

Il progetto Fortis Murgia ritiene che un territorio debba essere promosso con i suoi beni naturalistici, la sua storia, le sue tradizioni, le sue risorse, le sue eccellenze valorizzandone, quindi, i suoi molteplici aspetti. Ecco che, parallelamente all’attività sportiva, sono decollati i Laboratori Federiciani: momenti rievocativi attraverso cui si è inteso favorire la formazione di gruppi di sbandieratori, arcieri, timpanisti, giocatori, figuranti e attori.

La contiguità tra l’attività sportiva e quella culturale ha consentito agli atleti della Fortis Murgia di studiare i giochi dell’epoca federiciana per proporli durante il corso della manifestazione. Il progetto rievocativo dell’intera manifestazione è finalizzato a favorire flussi di turismo culturale, a provocare una ricaduta economica sul territorio.

La prima edizione di Federicus, svoltasi nell’aprile 2012, ha portato lungo le vie di Altamura un “respiro” nuovo. Tutto è partito da gruppi di lavoro di volontari, che si sono occupati dell’organizzazione dell’evento: grafici, costumisti, attori, coreografi, consulenti storici e musicali, hanno dato vita ad una squadra che si è occupata di arredo urbano, logistica, costumi, attività ludiche, servizi ristoro, comunicazione.

La manifestazione si traduce in una rievocazione dell’epoca federiciana. In questi giorni l’intera città è completamente riportata, tramite installazioni, scenografie e attrazioni nel pieno del Medioevo. Il momento clou è dato dal maestoso corteo storico animato da più di mille figuranti che, con grande dovizia di particolari, rappresenta tutta la società del tempo coinvolgendo a tal fine semplici cittadini, scolari, studiosi. Per tutta la durata dell’evento, i partecipanti possono girovagare per i vicoli del centro storico allestiti per l’occasione, prendere parte ai giochi medievali organizzati, degustare i prodotti tipici, travestirsi da dame, giullari, popolani, nobili.federicus-1federicus-2

È altresì possibile visitare tutti i luoghi di interesse storico-artistico della città, anche quelli solitamente inaccessibili, e visionare mostre sui temi più disparati: dalla storia naturale all’arte contemporanea, dalla musica alla letteratura fino a quella più particolare sulla tortura e i suoi macchinari.

Ecco che quindi anche i più mondani e restii alla cultura hanno la possibilità di conoscere le proprie origini divertendosi, interfacciandosi con quanto stanno conoscendo e di apprezzare luoghi che, per pura abitudine, sono spesso sconosciuti o, peggio, denigrati

Federicus: sito ufficiale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...