L’alpinismo come racconto

L’alpinismo inizia come progetto e sfida personale. Poi vengono le difficoltà, gli imprevisti e la liberazione, intesa non necessariamente come raggiungimento della vetta, bensì come realizzazione di un’impresa preposta. Non è infatti il giungere in cima a una montagna che conta ma le sensazioni che si provano durante la scalata, il senso di smarrimento iniziale con conseguente ritrovamento della pace, di sé e il ritorno al focolare.
Questo è uno schema che si ripete ma ogni volta è un’esperienza importante tanto quanto la precedente. Il racconto di queste scalate a terzi fa emozionare e coinvolge come fossero vissuti in prima persona, è come leggere un romanzo nel quale si finisce per immedesimarsi.
L’alpinismo non è dunque solo la mera scalata con picchetto e scarponi ma diventa narrazione, è un intrecciarsi di storie e sentimenti condivisi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...