Chopin Muzeum

BEFORE YOU START TO READ, CLICK HERE

La più grande collezione al mondo dedicata al compositore Frederic Chopin si trova proprio a Varsavia, nel castello barocco Ostrogski. Il museo, una delle principali attrazioni di Varsavia, è stato creato nel 1955. La collezione Chopin ospita oltre 7 mila pezzi tra cui manoscritti, lettere private, fotografie, dipinti, gioielli, disegni e ancora molto altro e dal 1999 parte della raccolta è patrimonio dell’Unesco.

L’intera mostra si compone di 15 stanze ognuna della quali da vita ad un mini-museo: un’ampia sala è dedicata al periodo parigino del compositore, dall’ottobre del 1831 fino alla morte nel 1849, caratterizzato da un’intensa vita culturale e sociale mentre la sala delle donne indaga il mondo delle relazioni con il gentil sesso del compositore. Il museo offre anche una piccola sala dedicata ai bambini.
440px-pol_warsaw_palac_ordynacki
Dipinto del XXVIII sec.

Palazzo Ostrogski, la struttura che ospita il museo, che ha lo scopo di raccogliere,organizzare, sviluppare e avere cura dei cimeli di Chopin, è una sorta di punto di riferimento di Varsavia. Lo stabile risale ai primi anni del XVII secolo ma fu distrutto nel 1944 per poi essere ricostruito tra il 1949-1954.

Nel 2010, per celebrare il bicentenario della nascita di uno dei figli più famosi della Polonia, il museo ha cambiato veste dirigendosi verso la multimedialità: apparecchiature hi-tech, e-book, audio-visivi, giochi musicali e opzioni touch-screen, tra le più moderne d’Europa, illustrano le opere di Chopin senza dettare il filo rosso della fruizione museale.

sezione 07.03.11 con imm giuste
Sezione del museo oggi

Il Chopin Muzeum è un museo che diffonde le informazioni in maniera molto differente da stanza in stanza questo non fa altro che incrementare il dinamismo del museo e in questa maniera l’attenzione da parte del fruitore è maggiore. Nel museo, il fruitore è chiamato a diventare protagonista perchè sono diversi i gesti che deve compiere per ‘ottenere’ le informazioni (es. aprire dei cassetti, toccare determinati punti negli schermi). La più grande particolarità però sta nella carta elettronica che viene fornita ad ogni fruitore all’ingresso del museo. Ogni visitatore, infatti, può scegliere il proprio percorso per esplorare i 4 piani di esposizioni fino a poter optare per il piano interrato dove i capolavori, come Notturno Op.09 N.02, Fantasie Impromptu o Spring Waltz, del compositore più celebre della Polonia possono essere ascoltati senza fretta.

Fonti:
Fryderyk Chopin Museum
Varsavia.info

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...