Interazione, Cultura e Panorama a Torino

Il Museo Nazionale della Montagna Duca degli Abruzzi si trova a Torino, vicino alla chiesa e al convento del Monte dei Cappuccini, in una posizione panoramica da cui si ammirano le Alpi e la città. Il 9 agosto 1874, sulla piccola collina di questo monte, la Città di Torino, in accordo e su proposta della sezione torinese del Club alpino Italiano, edificava un’edicola di legno, ossia un piccolo padiglione, secondo l’uso del tempo, dotato di cannocchiale per ammirare lo straordinario panorama di oltre 450 chilometri di Alpi all’orizzonte, dal Monviso al Monte Rosa. Era l’inizio di una lunga storia. Il Museo per oltre un secolo ha mantenuto una fisionomia unitaria concentrata sulle sale espositive.

Fra il 1885 e il 1942 l’area era servita dalla funicolare del Monte dei Cappuccini, gestita assieme a una birreria, che consentiva di raggiungere agevolmente il museo. L’incremento delle collezioni ha fatto in modo che, prima lentamente e poi con maggiore decisione, la struttura abbia iniziato a crescere e ad articolarsi. Questo ha portato nel 2003 alla creazione dell’Area Documentazione e nel 2005, dopo una ristrutturazione e un riallestimento generale, all’apertura della nuova Area Espositiva e dell’Area Incontri. Oggi il Museo si compone quindi di tre realtà diverse, ma complementari e di un’ampia attività a livello nazionale e internazionale.

Le sale  ospitano collezioni e oggetti di cultura materiale, legati a temi quali la religiosità, le comunicazioni, il turismo e l’alpinismo, il Club Alpino Italiano, lo sci, gli sport invernali e lo sviluppo sostenibile. Il percorso di visita termina su una terrazza panoramica esterna da cui è possibile ammirare 400 chilometri di Alpi.
Il Museo comprende anche uno spazio espositivo dedicato a mostre temporanee, in cui si espongono a rotazione le collezioni del Museo abitualmente conservate negli archivi. Queste vengono allestite nel grande spazio espositivo del seminterrato, dove si affrontano i diversi aspetti della montagna. Un’area per le esposizioni temporanee, di dimensioni minori,  si trova anche al piano terra: vi si espongono a rotazione le collezioni del Museo abitualmente conservate negli archivi.

Il museo inoltre è caratterizzato da una fototeca, la quale conserva 160.000 immagini ed è una delle più importanti collezioni al mondo sui temi dell’esplorazione, dell’alpinismo e dei viaggi dalle Alpi all’Himalaya, fino ai Poli. In questa sezione è possibile visionare una selezione di oltre 600 fotografie conservate nell’archivio, scelte tra le più rappresentative per il loro valore iconografico e per la loro importanza storica e documentale.

fototeca4.jpg

Prevede inoltre un Fondo Documentazione Cinema, nato nei primi anni 1990, che conta oltre 8.000 pezzi, alcuni rarissimi e fondamentali per rendere conto dell’evoluzione del cinema alle alte quote e nei luoghi più inospitali della Terra. In questa sezione è possibile visionare una selezione di oltre 650 manifesti e altri materiali promozionali conservati in archivio, scelti tra i più rappresentativi per il loro valore iconografico e storico. Infine un fondo specifico del Centro Documentazione è dedicato alle collezioni iconografiche di vario genere: manifesti di turismo e commercio, copertine di riviste, giochi da tavolo e figurine.

fondo-documentazione2.jpg

C’è anche la possibilità di godere di una Cineteca/Videoteca, le quali conservano pellicole e video di documentari e film a soggetto, antichi e recenti, dedicati all’alpinismo, all’esplorazione e ad ogni altro aspetto legato alla montagna. È possibile consultare l’intero database, con migliaia di titoli; di una piccola selezione si possono vedere anche brevi spezzoni. Tutti i film sono visionabili dal pubblico negli orari di apertura dell’Area Documentazione.

cineteca4.jpg

Un’aspetto molto interessante di questo museo inoltre è il CISDAE, il Centro Italiano Studio Documentazione Alpinismo Extraeuropeo, il quale analizza e studia l’alpinismo italiano extraeuropeo, fornisce informazioni relative all’organizzazione delle spedizioni raccogliendone la documentazione storica.
Solo grazie al continuo aggiornamento da parte dei commenti degli ospiti il centro può diventare uno strumento utile per scambi di informazioni, un ponte multimediale tra le spedizioni passate e quelle future.

Alcune sale del complesso del Monte dei Cappuccini vengono utilizzate quotidianamente per riunioni, incontri e conferenze, oltre alle consuete attività del CAI Torino. La Sala degli Stemmi, riccamente affrescata nel 1891, cuore della vecchia Palestra Alpina del Club Alpino torinese, è sede staccata del Museo. Come le altre sale, denominate Monviso, Uja di Mondrone e Rocciamelone, è attrezzata con impianti audio e video collegati tra loro da una piccola regia. Il Centro Incontri è quindi in grado di ospitare eventi anche con grande afflusso di pubblico.

centro-incontri1.jpg

Nell’ottica di sviluppare una maggiore consapevolezza e conoscenza di un patrimonio culturale che contraddistingue la nostra città come le montagne, il Museo Nazionale della Montagna promuove laboratori didattici rivolti alle scuole. La Sezione Didattica propone percorsi ludico educativi che permettano ai bambini di relazionarsi e interagire con le tematiche che contraddistinguono il Museo: l’alpinismo, l’esplorazione, le montagne, il Polo. L’esperienza del gioco e del divertimento fa sì che i ragazzi entrino in contatto con le collezioni e vivano quelle emozioni custodite nelle sale espositive. Il viaggio alla scoperta del Museo consente anche ai più giovani di acquisire un bagaglio di nozioni e sensazioni per un’avventura a diretto contatto con la montagna, grazie alla possibilità inoltre di sviluppare un percorso educativo presso la sede staccata del Museo in Valle di Susa, il Forte di Exilles.

Pannone Silvia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...