Sul Monte dei Cappuccini una terrazza tra Torino e le Alpi

Al Museo Nazionale della Montagna per osservare e vivere le vette che circondano la città.

Il percorso di visita punto focale dell’esperienza. Nove le aree tematiche. Una vedetta digitale per ammirare in diretta le cime innevate. Nelle sale ricostruzioni storiche, fotografie e dipinti sulla montagna.

 

Nel Museo Nazionale della Montagna, posto sul Monte dei Cappuccini a Torino, il racconto del legame tra Torino e le Alpi diventa occasione per parlare delle tradizioni e della cultura montana di tutto il mondo: per fare ciò, all’allestimento museografico si aggiungono le esposizioni temporanee, in cui si espongono a rotazione le collezioni del Museo abitualmente conservate negli archivi.

Punto focale di tale museo è il percorso di visita: esso riconduce idealmente alle origini del Museo, nato come punto di osservazione delle montagne; la visita si sviluppa come un’ascensione tra le vette che circondano la città e ciò che si vede dalle finestre introduce gli argomenti trattati. La salita si conclude sulla terrazza, per poter ammirare, osservando oltre 400 chilometri di montagne, ciò che prima è stato solo suggerito.

L’attività si articola su tre aree specifiche: area espositiva, area incontri e area documentazione.

 

AREA ESPOSITIVA
Il percorso espositivo è suddiviso in nove aree tematiche: “il mistero della civiltà”, “le comunicazioni”, “turismo e alpinismo”, “il Club Alpino Italiano”, “l’alpinismo invernale”, “lo sci e gli sport invernali”, “la montagna extraeuropea”, “lo sviluppo sostenibile” e “la collezione Piacenz”.
L’ottica che permea l’esposizione è quella della difficoltà dell’ambiente montano, vista come limite ma anche come punto di forza, e il legame tra la cultura e l’ambiente alpino.

In questo percorso il visitatore potrà essere accompagnato da  audioguide, oltre che da schermi posti in ogni sala: nei video trasmessi, girati all’interno del museo stesso, vengono spiegate e approfondite le corrispettive zone museali, come se si avesse a disposizione una guida vera e propria.

Accanto a plastici dei principali gruppi montuosi, sci e attrezzature storiche, sono presenti in diverse sale dipinti sulla montagna di artisti come Chabod, Rigorini, Viani d’Ovriano, Balduino e Rubino, che introducono a una considerazione più profonda della montagna.

In una sala è stato allestito un punto vedetta digitale: sulle pareti sono stati posti diversi schermi sui quali è possibile vedere in diretta le immagini delle vette inquadrate dalle telecamere posizionate sulla vedetta alpina; in caso di scarsa visibilità, premendo il pulsante è possibile visualizzare un’immagine registrata.

DSC_0055_edited_edited.jpg

Da sottolineare è il tentativo di ricreare all’interno del museo un’ambientazione alpina, come nella zona dell’alpinismo invernale, dove è stata ricostruita una porzione di ghiacciaio su cui sono stati posti, in mostra, tutti gli attrezzi utili per scalarlo.

DSC_0070_b.jpg

In diverse zone, accanto ad attrezzature di tutte le epoche, sono presenti attrezzature dei grandi personaggi dell’alpinismo italiano, come Walter Bonatti, Piero Ghiglione, Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi e Reinhold Messner.

Altro aspetto interessante è quello della fotografia: nel Museo Nazionale della Montagna sono esposte numerose foto d’epoca a tema della montagna, e i modelli di antiche fotocamere utilizzate dai pionieri della montagna. In una particolare installazione fatta di oblò muniti di lente ingrandente, inoltre, è possibile osservare le fotografie di Vittorio Sella, il “signore della fotografia”: alpinista-fotografo, è autore di “sguardi” fotografici ottenuti al prezzo di fatiche e sacrifici con pesanti lastre e monumentali macchine; annullando il contesto del museo si è proiettati in un ambiente scuro in cui è presente solo la fotografia, come se si fosse all’interno di un cinema.

A conclusione della visita si giunge sulla terrazza, un osservatorio che offre una vista sulla città di Torino e sulle vette che la circondano; le ringhiere della terrazza riportano una sorta di “mappa” di ciò che si vede,  è possibile inoltre utilizzare un cannocchiale per poter osservare i dintorni.

DSC_0046.JPG

 

AREA DOCUMENTAZIONE
L’Area Documentazione raccoglie informazioni sull’ alpinismo italiano ed extraeuropeo, include una fototeca con fotografie su esplorazione ed alpinismo, il Dizionario Museomontagna Cinema delle montagne, la Cineteca Storica e la Videoteca (che raccolgono film in cui la montagna ha un ruolo rilevante).

L’Area Documentazioni può essere continuamente aggiornata, diventando uno strumento utile per scambi di informazioni e un ponte multimediale tra le spedizioni passate e quelle future. Dalla pagina internet del museo inoltre è possibile accedere direttamente alla documentazione; per fare questo, al centro del primo piano del museo sono presenti diverse postazioni PC.

dsc_0067

 

AREA INCONTRI
Alcune sale del complesso del Monte dei Cappuccini vengono utilizzate per riunioni, incontri e conferenze.
Nelle sale adibite alle esposizioni temporanee inoltre si organizzano importanti appuntamenti dedicati ai temi istituzionali.

 

Nonostante tutti questi punti di forza, il coinvolgimento del pubblico appare scarso e la comunicazione è ridotta all’essenziale, fino ad apparire scarna (nei contenuti e nelle modalità) in alcuni punti: i principali temi legati alla montagna e alla sua storia sono appena accennati, al visitatore vengono comunicate solo alcune nozioni, mentre il coinvolgimento emotivo sembra essere assente in un museo che, dato il tema trattato, avrebbe molto da raccontare. Il museo rischia in questo modo di essere troppo generico e superficiale per gli appassionati più esperti, troppo poco coinvolgente per i semplici amanti della montagna, indifferente per i “profani”.

 

Alice Dian

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...