Esposizione al castello

Alle luce del lavoro assegnato, il nostro obbiettivo ora è quello di rendere Castel Masegra un bene fruibile dal pubblico, sviluppando l’indotto turistico della città e dell’area circostante in una dimensione di valorizzazione e rispetto degli elementi naturali.
Il castello presenta tre piani da esposizione, che verranno arredati secondo i seguenti temi: piano terra con “arrampicata”, primo piano con “alpinismo” e secondo piano con “avventura”.
Secondo il nostro target, abbiamo sviluppato diverse attività per ogni piano, col fine di rendere maggiormente piacevole ed interessante la visita del nostro fruitore.
L’idea principale è che il castello stesso sia una vera e propria montagna, quindi si cominci dal basso scalando, a metà ci si fermi un attimo a recuperare le forze ed infine sulla cima (terzo piano) si possa godere di una vista spettacolare.
Seguendo questo schema, il fruitore comincerà la sua visita in una stanza allestita con diversi strumenti da arrampicata (sia moderni che antichi) e lì potrà anche simulare una scalata grazie ad una riproduzione plastica di un pezzo di montagna. Nella stanza a fianco, poi, è possibile scattare una fotografia ricordo che riprenda il fruitore in una simulazione di luogo montanaro (quindi con tende, natura, ecc.).
Si prosegue al primo piano attraverso delle “scale altimetriche”, ovvero scale con segnata l’altitudine man mano che si sale, proprio per simulare la salita di un monte.
Il piano è diviso in tre sale, dove nella prima c’è un anziano del posto che di fronte a un camino racconta la sua storia da giovane, nella seconda viene fatta una dimostrazione di come si preparano i prodotti tipici valtellinesi e poi per chi volesse può assaggiarne alcuni, infine nella terza ci sono degli schermi interattivi sulle pareti dove alcune persone raccontano le leggende del posto e al centro della stanza la riproduzione di alcuni animali leggendari.
Si arriva infine all’ultimo piano, dal quale è possibile godere di un vista meravigliosa su tutta la città di Sondrio. Anch’esso diviso in due stanze, dà la possibilità di osservare la città come era nel passato attraverso dei cannocchiali digitali e di seguire la storia del castello attraverso una linea del tempo disegnata sulla parete laterale. Continuando ci sono dei pannelli che raccontano curiosità sul mondo alpino in generale e per finire la visita nel migliore dei modi, abbiamo progettato un plastico gigante nell’ultima stanza, che riproduca la città di Sondrio e la racconti attraverso proiezioni sul modello 3D.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...