3D World Arena – il mondo digitale si fonde con quello fisico

3D World Arena è il primo parco giochi che fornisce esperienze completamente incentrate sulla realtà virtuale. L’idea di 3DWA è quella di creare un ambiente dove chiunque può sperimentare la realtà virtuale attraverso diverse attrazioni interattive.

Fondamentalmente il team di 3D World Arena ha creato un ambiente e con esso un contesto, per dare spessore ad alcuni titoli per la realtà virtuale. Chiunque infatti può cimentarsi su diverse piattaforme tramite diverse tipologie di simulatori, il tutto in un ambiente creato apposta per l’occasione dove il fruitore si può muovere in totale liberà e dove il mondo digitale si fonde con quello fisico. L’idea è geniale e allo stesso tempo estremamente banale: non tutti infatti possono permettersi di acquistare un visore di fascia alta né tanto meno allestire nella propria abitazione una stanza dedicata solamente alla realtà virtuale.

Dietro questa avventura c’è la giovane Start up italiana SNR nata dall’idea di Massimiliano Soresini e composta da diversi imprenditori che hanno creduto nell’iniziativa. “In 3DWA, se mi avvicino a una finestra virtuale e la apro” racconta Soresini, “sento lo spiffero d’aria fredda o calda che entra“. Questo è possibile grazie a speciali sensori e attuatori, i quali permettono una mobilità del tutto immersiva che “consente di correre, camminare, saltare, sedersi e interagire con cose e persone. Non è un semplice video a 360 gradi, ma un mondo virtuale a tutti gli effetti”. Infatti oltre ai classici giochi, che chiunque potrebbe provare acquistando HTC Vive o Oculus Rift, 3DWA mette a disposizione delle infrastrutture particolari: per esempio è possibile farsi un giro su montagne russe virtuali sedendosi su dei veri e propri seggiolini che simuleranno il frenetico movimento del carrello mentre un’enorme ventola spingerà aria sui visi dei fruitori, per dar loro l’idea di essere davvero in un Luna Park.

I progetti sono tanti e vanno oltre il semplice intrattenimento. “Questa tecnologia“, ci tiene a precisare Soresini, “è rivolta anche e soprattutto alle aziende che hanno bisogno di progettare edifici, processi produttivi, sistemi di manutenzione e molto altro ancora“. La realtà virtuale immersiva, infatti, permette di realizzare un impianto e vedere come funziona ancor prima che sia costruito. Le applicazioni sono infinite e spaziano dal campo medico a quello architettonico, passando per la parte gestionale e produttiva.

Non è solo un gioco ma una valida prospettiva per il futuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...