Flora e fauna in Valtellina

NATURA E PARCHI

Valtellina è sinonimo di natura, di ambienti incontaminati, di oasi di pace dove ancora è possibile immergersi nella vita della Terra e sentirne pulsare i battiti.
Il territorio, delimitato a sud dalla catena delle Alpi Orobie e a nord dalle Alpi Retiche, possiede un’escursione altitudinale in grado di offrire ambienti naturali molto particolari, che necessitano però di cura e protezione. Questo elevato valore ambientale fa sì che gran parte del territorio valtellinese sia oggi riconosciuto come area protetta.
I Parchi sono pronti ad accogliere ogni turista, grazie ai molti esperti a disposizione per spiegare ogni cosa.
Ma in Valtellina le parole sono spesso superflue: la natura parla da sè, chiede rispetto e offre in cambio emozioni uniche, sentimenti di libertà e pienezza di spirito.

FLORA
Rigogliosi boschi di latifoglie alle quote inferiori, e di conifere più in alto, crescono favoriti dall’esposizione dei boschi e dalle abbondanti precipitazioni.
L’abete rosso, è uno degli alberi più diffusi tra i parchi, anche se oggigiorno è in aumento la quantità di abeti bianchi.
Alle quote più elevate, invece, le piante maggiormente presenti sono il faggio, il larice e il pino cembro.
Rododentri, ontani e ginepri segnano il passaggio dalla foresta alla prateria alpina che nei mesi estivi si colora con vistose fioriture.
Gli ambienti rupestri e quelli periglaciali, caratterizzati da condizioni di vita estreme, ospitano vegetazioni specializzate, con specie molto appariscenti.
L’escursione altimetrica e la grande varietà di microclimi, fa si che innumerevoli specie botaniche, anche molto rare, trovino all’interno dei parchi il loro habitat.
Nei mesi estivi un’esplosione di colori e profumi accoglie i visitatori che camminano lungo i sentieri: cespugli di rododendri, cuscinetti di genziane, distese di primule, macchie di arnica.
Nei punti più panoramici, aggrappato alle rocce, si può scorgere il fiore più singolare e più prezioso di tutti: la stella alpina.

FAUNA
Molti animali tipici delle Alpi trovano sulle Orobie il proprio habitat.
In tutto il territorio ci sono branchi di cervi nei fitti boschi, agili caprioli che vivono ai bordi di essi, gruppi di camosci che saltano agili sulle rocce, regali stambecchi che riposano in quota.
Non mancano gli allegri fischi delle marmotte, i voli delle aquile e dei gipeti che nidificano su pareti vertiginose.
Non di rado si possono avvistare anche lepri, ermellini e scoiattoli che vagano in libertà nei prati e nei boschi.
Preziosa è la presenza, nei boschi di conifere, del picchio nero e di due specie di civette, nana e capogrosso, come la martora, tutti animali molto esigenti, in grado di vivere solo in ambienti ben conservati.
Con un po’ di fortuna e tanta pazienza si potrebbe avvistare un qualche ermellino che spunta tra le rocce o una pernice bianca ben mimetizzata sulla neve.
Tutti gli animali sono preziosi per la fauna alpina e proprio per questo ci sono in Valtellina tantissimi parchi che salvaguardano la loro vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...