Il Museo senza Frontiere a Palazzo Salis

Palazzo Salis di Tirano, in provincia di Trento, nasce da un rifacimento ed unione di quattro palazzi nobiliari del XVI secolo, ed è rimasto attraverso i secoli sempre di proprietà della famiglia Salis. Si sviluppa su una struttura che presenta una facciata di stile tardo-cinquecentesco, fiancheggiata da due torri, con un portale centrale barocco.

Dall’ingresso si percorre un portico che conduce al giardino interno “all’italiana”, uno dei più significativi della Lombardia e senz’altro il più noto in Valtellina.

All’interno del palazzo, troviamo di notevole interesse un circuito museale di dieci sale riccamente decorate ed affrescate, tra cui il cosiddetto “Saloncello” a volta con affreschi a trompe l’oeil, punto d’incontro del potere politico in Valtellina nel XVII e XVIII secolo. La visita include anche l’affaccio sulla chiesetta barocca di famiglia, una delle prime chiese dedicate a san Carlo Borromeo. Tutte le sale del museo si affacciano sull’antica corte cinquecentesca detta “corte rustica”, o “corte dei cavalli”. L’Martegani04.jpgaccesso al museo avviene salendo l’imponente scalone d’onore e transitando per il Salone d’onore, che presenta un soffitto affrescato con decorazioni pittoriche settecentesche.

Palazzo Salis ha recentemente aperto un percorso museale che, snodandosi attraverso alcune delle più belle sale di una prestigiosa residenza di famiglia, consente ai visitatori di ammirare le pregevoli decorazioni, gli affreschi dal ricco ed in parte ancora inesplorato apparato iconografico, gli arredi storici e di prendere visione di una significativa documentazione sulla storia locale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...